PRECISAZIONE SULL'USO DEGLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (prima parte)

Aloha!


La mia cara amica Kikka Benetti, fondatrice del gruppo "Ho'oponopono Quantistico" su Facebook e il cui libro "Un cammino nella saggezza" trovate linkato in questo blog, mi ha posto una domanda di approfondimento sull'uso di uno degli strumenti di Ho'oponopono indicati nel mio primo post su questo blog: il cuscino di piume.

Come per qualunque altro strumento, vale veramente ciò che ho scritto ma sono lieta di riscriverlo con un po' più di precisione.
Rimanendo un attimo nel caso del cuscino di piume, risulta intuitivo usare lo strumento prima di dormire, visto che serve a ripulire le memorie mentre dormiamo. 
Gli strumenti di Ho'oponopono si compongono di qualunque oggetto si sia trovato efficace come strumento di pulizia e possono essere usati come sto per esporre ma anche in tutti i modi creativi che vi vengono ispirati dalla pratica della pulizia.
Si possono ripetere a voce i loro nomi oppure si possono riscrivere tante volte quante sentiamo di essere ispirati a farlo e per i giorni che riteniamo necessari. Solitamente, se abbiamo abbinato l'uso dello strumento di pulizia alla risoluzione di un problema o di una difficoltà, è bene usarlo quotidianamente, fino alla dimostrazione che qualcosa si sta muovendo all'interno della situazione che vogliamo risolvere. A questo punto devo proprio precisare che spesso succede, per qualunque situazione si stia praticando la pulizia, che immediatamente si verifichi qualcosa. Solo che non sempre è la cosa che avremmo voluto succedesse: se ciò si verifica, è perché quella, come afferma qualcuno, è "la strada più breve che conduce alla soluzione". E questo dipende da quante memorie, ricordi indesiderati e programmi fuorvianti ci sono da ripulire.
Quindi, che si fa in questo caso?....Esatto!!! Si continua a pulire. E possiamo scegliere il medesimo strumento oppure qualcuno tra gli altri strumenti di Ho'oponopono.

Lasciate che vi racconti un breve esempio: una mia ex paziente aveva divorziato dal padre di suo figlio, tenendo con sé il bambino. Si era risposata, come anche l'ex marito. Ma, mentre il suo nuovo marito aveva accolto suo figlio come se ne fosse il padre, la stessa cosa non valeva per la nuova moglie del padre del ragazzo non era proprio così. E il ragazzo aveva dovuto affrontare più di una situazione spiacevole. Parlando di Ho'oponopono in seduta, decise che avrebbe usato il metodo della "Goccia di Rugiada" su un foglio dove avrebbe messo tutti e tre i nomi: quello di suo figlio, quello del padre e quello di sua moglie.


Inciso: il metodo della goccia di rugiada consiste praticamente nell'uso della gomma (che sia da sola o faccia parte della valigia) su un foglio dove viene scritto qualcosa del problema e sul quale si picchietta più volte, ripetendo "goccia di rugiada". La goccia di rugiada essendo un potente mezzo di pulizia e trasformazione. Tra poco vi spiegherò come la uso io.

Quello che successe, da lì a poco più di una settimana, credo, fu che il ragazzo, ormai tredicenne e quindi in grado di decidere e di sostenere le sue decisioni di fronte a un giudice, scelse liberamente di non vedere più suo padre.
La situazione, così cambiata, andò avanti per più di un anno. La madre continuava a pulire, almeno un pochino, tutti i giorni con la "goccia di rugiada". Che aveva da perdere? Padre e figlio ripresero a sentirsi telefonicamente, in modo conflittuale, non di frequente, ma si sentivano.
Passarono così 7 anni, in cui da sole le cose si sistemarono. Al momento attuale, non solo si sentono praticamente tutti i giorni, si vedono, vanno a mangiare insieme (ovviamente in questo preciso momento storico, no) e...badate bene...si è scoperto che la moglie del padre aveva iniziato ad esprimere il desiderio che il marito rivedesse il figlio! Fino al punto che figlio e moglie si sono reincontrati e il figlio ha potuto scoprire che la signora aveva un album di fotografie dedicato a lui! 
È veramente fondamentale l'uso costante degli strumenti di Ho'oponopono.

Vedete, con Ho'oponopono non è che le cose si "aggiusticchiano" o si aggiustano e basta...si sistemano proprio!
Succede quando tutto quello che doveva essere ripulito, viene pulito, cioè staccato, sciolto e rilasciato. Come? Ma, benedettoiddio, non ci può riguardare il come! Primo: noi chiediamo aiuto e sostegno al nostro Sé Superiore e a quello di tutti gli esseri (umani e non) perchè si verifichi una cosa. Il "cosa" ha importanza. E abbiamo questo Esercito potentissimo a nostra disposizione, che poi altro non è che il Divino, la Divinità. Del "come" non possiamo né dobbiamo interessarci, perché sappiamo pochissimo, per non dire niente, e se ci mettiamo di mezzo provochiamo solo disordine e confusione. 
Come ripete spesso il dottor Hew Len: Dio non è un maggiordomo.
Oppure, come ripeteva spesso Kikka, poiché sinceramente non so se lo ripete ancora, ma sul suo gruppo fb forse non risulterebbe elegante, per quanto decisamente efficace: dobbiamo scavarci dai c......i!

Vi ricordate che avevo citato prima "la strada più breve"? Qualcuno mi dirà:" alla faccia! Sette anni sarebbero la strada più breve?"
Potrei iniziare una disquisizione sulla dimensione tempo, ma...balzo...
Rispondo che ci sono situazioni analoghe che vanno avanti per vite intere se non per generazioni, prima di trovare una soluzione. E spesso trovano soluzioni con ipnosi regressiva, costellazioni familiari e anche attraverso le tecniche del perdono, tra queste anche Ho'oponopono stesso. 
Quindi, che 'cce costa?
Andatevi a vedere gratuitamente il corso QUANTUM ENERGY dell'ottimo Roy Martina: lo trovate su MyLife #iorestoacasa (il link a MyLife è su questo blog), puntate 8 e 9.

Noi ci "leggiamo" domani con la seconda parte della precisazione sugli strumenti di Ho'oponopono.
Grazie, Ti Amo. Pace dell'IO.


Commenti

Post popolari in questo blog

Due titoli un po' diversi...perché?

"AMA IL TUO NEMICO"...COME RIVALUTARE LA NOSTRA MENTE CONSCIA (seconda parte)

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (terza parte)