Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2020

MI PRENDO LA RESPONSABILITÀ DEL MIO STATO D'ANIMO

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Già riconoscere il proprio stato d'animo costituisce un modo per prendersi la responsabilità . Far partire la pulizia, nel caso sia uno stato d'animo indesiderato, è un ulteriore modo, decisamente pratico, di prendersi la responsabilità . Contemporaneamente è un atto d'Amore, verso se stessi e verso il resto dell'umanità.  Quando lo facciamo, non ci sono barriere di spazio e di tempo; la pulizia viene estesa a tutti, nello stesso momento in tutto il mondo, nel presente, nel passato e nel futuro.   Vi sorprendereste a sapere quanto bene fate, prendendovi la responsabilità e iniziando a ripulire le memorie: sicuramente ci sono persone sparse nel mondo che avevano bisogno di questo bit energetico d'Amore e che stanno migliorando il loro umore, trovando improvvisamente una soluzione ad un problema, finendo di litigare tra di loro dicendosi "ma che sciocchezza!" e così andando avanti, sbizarrendoci a pensare a

IL BAMBINO INTERIORE: L'IMPORTANZA DELLA NOSTRA PARTE OSCURA (terza parte)

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. Il nostro Bambino Interiore , chiamato Unihipili nel sistema spirituale di Ho'oponopono, cioè la nostra Mente Subconscia, è la parte della nostra I-dentità del Sé che comunica direttamente con il nostro Superconscio o Sé Superiore, chiamato Aumakua. Quest'ultima è la parte più importante ed espansa del nostro Essere , rappresentando un prolungamento, una propaggine del Tutto o Mente Divina o Divinità o Intelligenza Universale o Dio. Quindi è la parte di noi che crea. Mentre il Bambino Interiore (la nostra Mente Subconscia) è il deposito di tutti i nostri ricordi, di tutti i comportamenti, di tutti i problemi. E li ricorda proprio tutti! Anche quelli delle nostre vite passate. Quindi adesso capite perché è l'unica parte di noi che può comunicare con il Superconscio? Perché entrambi condividono la capacità di poter disporre di un data base enorme, di poter accedere ad una quantità di dati incredibile.  Con la differenza che

IL BAMBINO INTERIORE: L'IMPORTANZA DELLA NOSTRA PARTE OSCURA (seconda parte)

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. È con piacere che vado ad indicarvi come riconoscere il vostro Bambino Interiore . Qui vi do anche qualche suggerimento su come prendervene cura, allo scopo di recuperare un'importantissima e vastissima parte di noi e di allineare tra di loro Mente Conscia e Mente Subconscia. E smitizzare la nostra parte oscura dall'essere qualcosa di inarrivabile o, peggio, inavvicinabile. Per conoscere se il nostri Unihipili è un'entità femminile o maschile bisogna trovare un momento di tranquillità, nel silenzio e senza interruzioni, per pulire e meditare. Pulite per voi stessi nella maniera che sentite più vostra, recitate la Preghiera al Bambino Interiore (che troverete alla fine del post), chiedete se è una bambina o un bambino e aspettate qualche minuto. 

IL BAMBINO INTERIORE: L'IMPORTANZA DELLA NOSTRA PARTE OSCURA (prima parte).

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. Beh...è davvero poco piacevole ritenere che il nostro Bambino Interiore , cioè la nostra Mente Subconscia (Unihipili per Ho'oponopono, mentre Uhane è la mente Conscia o Madre e Aumakua è la Mente Superconscia o Padre) sia la parte oscura di noi. Ma è stata chiamata così da molte correnti di pensiero, filosofiche e psicologiche. Possiamo meglio assumere che sia la parte "dimenticata", messa da un lato e coperta in qualche modo da astruse logiche dell'ego per spiegare le nostre azioni irrazionali e i nostri errori recidivi.  L'ego, secondo Ho'oponopono, può essere rappresentato da uno spazio virtuale, condiviso tra Mente Conscia e Mente Subconscia: è uno spazio virtuale, non rappresenta nessuna delle due menti. In questo spazio virtuale la Mente Conscia ha paura delle memorie indesiderate della Mente Subconscia e cerca, usando la propria razionalità, di esercitare un controllo (che sa già essere inutile) su ciò