Post

Visualizzazione dei post da 2020

I SETTE PRINCIPI HUNA: MAKIA, l'energia va dove si dirige l'attenzione. L'importanza dello scopo.

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. MAKIA è il terzo dei sette principi Huna e significa l'energia va dove si dirige l'attenzione e l'attenzione va dove fluisce l'energia.  <<Quando impariamo a mantenere la nostra attenzione concentrata su qualcosa e lo facciamo per il tempo che desideriamo farlo, abbiamo ottenuto una delle abilità più profondamente efficaci che l'essere umano possa mia raggiungere.>> scrive Serge Kahili King . Si tratta di un vero e proprio circolo virtuoso o vizioso a seconda che, rispettivamente, si tratti di concetti e argomenti che suscitino emozioni e sensazioni positive, costruttive e benevole come gratitudine, stupore, gioia, condivisione o che, al contrario, stimolino reazioni di rabbia, risentimento, rifiuto. Alla base di molte filosofie e tecniche spirituali per ottenere l'abbondanza nella propria vita, c'è un percorso fondamentale di perdono e amore per se stessi e per le altre persone. Si tratta di u

I SETTE PRINCIPI HUNA: KALA, tutto è possibile, la separazione è un'illusione.

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. KALA è quindi il secondo dei 7 principi Huna. Siginfica: tutto è collegato, tutto è possibile, la separazione è un'illusione. Ci ricorda tre cose. La prima è che quando puliamo per noi, lo facciamo per raggiungere quell'istante di Pace e di distacco dal problema, istante grazie al quale (pur permanendo il problema) lo sentiamo come risolvibile, anzi neanche più un problema ma una fonte di opportunità. La seconda cosa è che, pulendo, agiamo sulle molteplici variabili del problema, variabili che non ci è dato di conoscere. E sugli infiniti e impensabili collegamenti tra noi e quelle variabili. Motivo per cui, quando arriviamo al punto in cui "sentiamo" che il problema è risolvibile, senza sapere come, inviamo questa "energia" di risoluzione a tutte le variabili, siano esse persone o cose o avvenimenti. Ed è per questo che tutto è possibile . La terza cosa (ovviamente non le elenco in ordine di importanza, ma

I SETTE PRINCIPI HUNA: IKE, tutto è sogno, i sistemi sono arbitrari.

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Con l'aiuto del dr Serge Kahili King , psicologo e Kahuna hawaiano, visiteremo uno ad uno questi 7 principi che formano un paradigma non solo della lettura dei fenomeni di questo mondo da parte della sapienza Huna delle Hawaii, ma anche della possibilità di tradurre tale lettura in applicazioni pratiche affinché ognuno di noi raggiunga la sua piena realizzazione. Kahili King riesce a fondere mirabilmente l'antica sapienza hawaiana con la moderna praticità, spiegando la filosofia che sta dietro alle credenze, ai fondamenti e alla storia di questa quasi atavica conoscenza. Il Kahuna delle Hawaii è indicato comunemente e comodamente come lo sciamano delle pratiche hawaiane di Huna . Il termine " Ka huna " sta a significare " colui o colei che detiene il segreto ", intendendo indicare una persona sapiente e dotata che è stata iniziata e allenata all'uso di una conoscenza nascosta, ma non perché la manteng

PULIRE con Ho'oponopono: PULIZIA INCESSANTE PER SENTIRE LA PACE E LA LIBERTÀ.

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in te! Innanzitutto, vi abbraccio tutte e tutti energeticamente e, quindi non virtualmente, perché l'energia arriva solo al pensarla: un abraccio forte e intenso che sono certa avvertirete e non perché sia mio, ma perché è un abbraccio. In questo preciso momento, e, direi, in questo istante, l'unico attimo in cui possiamo veramente "CREARE" la nostra vita, è necessario che la pulizia sia incessante, intendo proprio INCESSANTE.  Prendiamocene la responsabilità, perché questo ci restituisce la LIBERTÀ . Se ritenete possa esservi utile, leggte più volte questo messaggio. Innanzitutto il PERDONO. "Ti Prego Perdonami" o "Perdonami". Ogni qualvolta abbiamo pensieri di sconforto, risentimento, giudizio o adirittura di odio, il giudice implacabile che è in noi, cioè la Mente Subconscia, il nostro Bambino Interiore , l'Unihipili di Ho'oponopono, ci reputa incapaci di buone azioni e incoerenti e si rifiut

IL PERCHÉ DEL PERDONO SECONDO HO'OPONOPONO

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. Cosa succede quando si pulisce usando il Perdono ? Perché "Perdonami" o "Ti Prego, Perdonami" è tra le frasi mantra di Ho'oponopono ?  Perché il Perdono è una delle basi fondamentali del metodo di Ho'oponopono ? In poche parole, chi dobbiamo perdonare e per cosa?  Queste sono le domande che mi sono arrivate attraverso il gruppo in questi mesi di condivisione. In questo post cerco di fare un po' di chiarezza.    Mi costava molta fatica all'inizio usare il mantra "Perdonami" e le domande che mi ponevo erano essenzialmente le stesse che ho scritto sopra. La risposta a queste domande è arrivata mentre usavo il mantra "Grazie" (che mi piaceva di più) come se non ci fosse un domani. Ringraziavo per cose belle e cose molto meno belle; tra queste, mi ricordo, un tamponamento in auto, per il cui ringraziamento ho ricevuto tutta una serie di piccoli grandi miracoli.  Ripetendo "

NON SIAMO SOLI. E L'UNICA COSA CHE VA SECONDO I PIANI...(terza e ultima parte)

Immagine
  Aloha: riconosco il Divino e la Vita che è in Te! ...È sempre e solo L'ASCENSORE ;-).  Qualcuno mi ha scritto che non è vero, che se si mette in testa di ottenere una cosa la ottiene e quindi che i suoi progetti vanno secondo i piani . Beh, certamente, ne abbiamo di situazioni storiche anche molto gravi che testimoniano che se un gruppo ristretto di individui progetta qualcosa su larga scala, la ottiene. Mi risulta, in ogni caso, che, a parte un danno immenso (ma mai irreparabile) all'Umanità e una terribilmente enorme perdita di Vite Umane, nessuno degli intenti sia riuscito a mantenere uno status quo e che le persone a capo di tali progetti abbiano fatto una fine infelice. E, aggiungo, credo fermamente che dovremmo attenderci la caduta di molte altre teste, in tempi alquanto prossimi, anche se si fa molta fatica a capire chi e quante. Ma comunque, in questo, non saremo soli né lasciati a noi stessi: perché la regola vale per tutti e l'unica cosa che va secondo i piani

NON SIAMO SOLI. E L'UNICA COSA CHE VA SECONDO I PIANI...(seconda parte)

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Le implicazioni di quanto mi è accaduto e che ho raccontato nella prima parte di questo post sono le seguenti: oltre a continuare a lavorare in aeroporto, ho iniziato a canalizzare un collettivo di coscienze che arrivano dalle Pleiadi (Alcione, per la precisione), costituito da entità che spaziano dalla nona alla dodicesima dimensione e "parlano" attraverso Rachele (o Rachel, a seconda della lingua che utilizzo); oltre a farlo per me e per alcuni amici, ho iniziato a farlo per persone che me lo chiedono (in cambio di un'offerta libera, dato che non ho riaperto ancora partita iva); per chi ne ha necessità, propongo un percorso in due sedute di Emotional-Pono Facilitation, di cui detengo per ora il copyright (lo spiego dettagliatamente via email) e che spero di registrare presto, un cammino di facilitazione (non coaching) che si è formato letteralmente da sé, unendo la pratica di Ho'oponopono con uno strumento di PNL.

NON SIAMO SOLI. E L'UNICA COSA CHE VA SECONDO I PIANI...(prima parte)

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. ...È L'ASCENSORE. Già. E, stavolta, leggerete qualcosa di diverso dalle informazioni e considerazioni sulla pratica spirituale di Ho'oponopono e sulla sapienza Huna. Anche se è mia ferma convinzione che quello su cui scrivo è arrivato per la potente energia, il Mana, messo in movimento dalla costante, intensa pulizia che ho ripreso a praticare dall'inizio dell'anno. Devo dire che si è trattato di una spinta, di un impulso praticamente irresistibile, al quale ho, come sempre, cercato di resistere: si tratta di una mia terribile tendenza a verificare che sia una "spinta da dentro, spirituale o animica" e non un'esigenza del mio ego. Ego che tengo sott'occhio (lui sì, ha un'energia maschile, il mio ego) da quando ho iniziato a dedicarmi prima allo studio, poi alla formazione e quindi all'insegnamento della Programmazione Neuro-Linguistica.  A questo proposito, sto per pubblicare un libro che scri

LA GIOIA NASCE CON IL BAMBINO INTERIORE, CON LA NOSTRA MENTE SUBCONSCIA.

Immagine
  Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Quale parte di noi rappresenta il nostro Bambino Interiore ? Secondo Ho'oponopono, all'interno della Trinità dell'Io Sono (l'I-dentità del Sé attraverso Ho'oponopono: Unihipili/Mente Subconscia, Uhane/Mente Conscia, AumakuaMente Superconscia o Sé Superiore), il Bambino Interiore corrisponde a Unihipili, al Figlio. Mentre Uhane alla Madre e Aumakua al Padre. Il Bambino Interiore, secondo Ho'oponopono, è la parte di noi che "subisce" letteralmente le conseguenze delle decisioni e delle azioni della Madre. Queste si rivelano talvolta insensate se non addirittura pericolose per via dell'ego, che condiziona la Mente Conscia, la Madre. Come detto altre volte, l'ego è un'entità virtuale che si crea tra la Mente Subconscia e la Mente Conscia, non appartenendo a nessuna delle due. La Mente Subconscia è quella parte della nostra I-dentità che sente e percepisce emozioni e sensazioni come la paura,

CON HO'OPONOPONO PULIAMO PER ACCETTARE E SENTIRE TUTTO L'AMORE POSSIBILE

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Innanzitutto, devo ringraziare le amiche e gli amici che mi scrivono privatamente su Telegram e che fanno parte del gruppo HO'OPONOPONO CLEARING, di Telegram, appunto. Grazie alle loro domande e ai loro spunti, io (o "chi per me") rispondo e mi arriva il materiale per il mio post settimanale. Per Ho'oponopono , inoltre, ogni domanda rappresenta una memoria per la quale pulire e, infatti, io ringrazio per qualsiasi domanda. Come mai? Le memorie indesiderate si frappongono tra noi e la nostra sapienza Divina, tra la nostra Mente Conscia e il nostro Sé Superiore, grazie al quale siamo già in possesso di tutte le risposte: ma le memorie indesiderate ce le hanno fatte dimenticare, insieme a tutto ciò che ci serve da sapere o, meglio, da sentire affinché viviamo nel Flusso della Gioia della Creazione. Mi viene chiesto spesso come fare per utilizzare la pratica di Ho'oponopono per aiutare chi riteniamo ne abbia bisogno.

SPEGNERE LA MIA MENTE PER TROVARE LA MIA PACE.

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Tra i più grandi maestri illuminati dei nostri giorni, troviamo Eckhart Tolle . Il suo libro più famoso e più intrigante, oltre che per certi versi più inquietante, è IL POTERE DI ADESSO . In questo libro, Tolle "racconta" come la sua mente si sia "spenta" in risposta alla sua disperata richiesta di vivere finalmente in maniera dignitosa la propria esistenza come essere spirituale. O, in alternativa all'insuccesso, di morire: la sua "anima", arrivata a questo bivio, avrebbe potuto espandersi oppure implodere o esplodere. Vi prego, se qualcuno dei lettori, non conoscendo Tolle, sta pensando ad una sua precoce demenza, si astenga subito dal continuare a pensarlo.  La demenza si rischia seriamente lasciando la mente "accesa". Nei termini di Ho'oponopono, quando scrivo "la mente " mi riferisco alla Mente Conscia (Uhane) che viene sopraffatta dalla Mente Subconscia (Unihipili): rico

OGNUNO VEDE NEL MONDO CIÒ CHE PORTA NEL SUO CUORE (GOETHE): IKE, LA FREQUENZA ENERGETICA DEI NOSTRI SOGNI.

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! La sapienza Huna, nel primo dei suoi 7 principi, IKE , sostiene: IL MONDO È COME PENSI CHE SIA - tutto è sogno, i sistemi sono arbitrari. C'è quindi, lo ammetterete, una corrispondenza totale con il pensiero espreso dal grande Johann Wolfgang von Goethe. Mai come in questo momento, la separazione tra coloro che accettano un sistema arbitrariamente imposto, per diverse ragioni, e coloro che riacquistano la consapevolezza del "sogno" come produzione di ciascuna delle nostre realtà personali, cioè ciò che portiamo nel nostro cuore , è così netta. Ma allora, quando possiamo condividere il nostro sogno con altre persone, visto che per noi è così importante? Condividiamo i nostri sogni quando le frequenze delle loro energie corrispondono tra di loro, a qualunque frequenza si trovino. Ovviamente, quanto è più elevata la frequenza di ciascun sogno, quanto più si avvicina all'onda cosmica dell'Energia Universale che noi chi

SE RIPULIAMO LE SOLITE, VECCHIE MEMORIE, IL "CAMPO" CI RICOMPENSA CON I MIRACOLI.

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Oggi scrivo di Ho'oponopono partendo da una prospettiva quantistica, o quantica, e cito il dr Joe Dispenza : <<Per riuscire a curare la vostra vita è necessario andare oltre le memorie e le emozioni della vostra vita attuale, della vostra vita in questo momento, in modo da costruire un campo elettromagnetico (o quantico) personale. Cioè decostruire quello che stiamo emettendo, in termini di energia, quindi pensieri, emozioni, sensazioni, sentimenti e costruirne uno nuovo, un nuovo campo elettromagnetico tutto nostro, che ci permetterà di guarire la nostra vita e di andare finalmente nella direzione della vita che intimamente desideriamo.>> Cioè quella più vicina a ciò che siamo veramente, all'IO SONO. Per campo elettromagnetico "tutto nostro" si intende un campo "creato da noi", scelto da noi per noi. Con tutto nostro non si intende "solo per noi". Perché è impossibile.

QUANDO CAMBI IL MODO DI GUARDARE LE COSE...

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! ... LE COSE CHE GUARDI CAMBIANO . Per finire la frase. È la traduzione dall'inglese di una celebre frase che il celebre e compianto autore, il dr Wayne Dyer , soleva ripetere citando, se non erro, l'ancor piu celebre Lao Tzu o Lao Tsé, filosofo cinese del VI secolo a.c., che scrisse il Tao Te Ching, breve opera di poco più di 5000 parole in cui racchiuse tutta la sua saggezza: "When you change the way you look at things, the things you look at change." Una cara amica-sorella, con la quale condivido il percorso di pulizia attraverso Ho'oponopono, proprio grazie ad un cambio di "modo" o "prospettiva" da cui guardare le cose , ha risolto il suo problema ed ha citato proprio il dr Dyer nel messaggio che poi mi ha scritto.  Sta finendo il corso universitario di psicologia e le mancano solo 4 esami. Siccome è fuori corso (lavoratrice-mamma-nonna), l'esame che avrebbe dovuto fare in forma scritta l

MI PRENDO LA RESPONSABILITÀ DEL MIO STATO D'ANIMO

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! Già riconoscere il proprio stato d'animo costituisce un modo per prendersi la responsabilità . Far partire la pulizia, nel caso sia uno stato d'animo indesiderato, è un ulteriore modo, decisamente pratico, di prendersi la responsabilità . Contemporaneamente è un atto d'Amore, verso se stessi e verso il resto dell'umanità.  Quando lo facciamo, non ci sono barriere di spazio e di tempo; la pulizia viene estesa a tutti, nello stesso momento in tutto il mondo, nel presente, nel passato e nel futuro.   Vi sorprendereste a sapere quanto bene fate, prendendovi la responsabilità e iniziando a ripulire le memorie: sicuramente ci sono persone sparse nel mondo che avevano bisogno di questo bit energetico d'Amore e che stanno migliorando il loro umore, trovando improvvisamente una soluzione ad un problema, finendo di litigare tra di loro dicendosi "ma che sciocchezza!" e così andando avanti, sbizarrendoci a pensare a

IL BAMBINO INTERIORE: L'IMPORTANZA DELLA NOSTRA PARTE OSCURA (terza parte)

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. Il nostro Bambino Interiore , chiamato Unihipili nel sistema spirituale di Ho'oponopono, cioè la nostra Mente Subconscia, è la parte della nostra I-dentità del Sé che comunica direttamente con il nostro Superconscio o Sé Superiore, chiamato Aumakua. Quest'ultima è la parte più importante ed espansa del nostro Essere , rappresentando un prolungamento, una propaggine del Tutto o Mente Divina o Divinità o Intelligenza Universale o Dio. Quindi è la parte di noi che crea. Mentre il Bambino Interiore (la nostra Mente Subconscia) è il deposito di tutti i nostri ricordi, di tutti i comportamenti, di tutti i problemi. E li ricorda proprio tutti! Anche quelli delle nostre vite passate. Quindi adesso capite perché è l'unica parte di noi che può comunicare con il Superconscio? Perché entrambi condividono la capacità di poter disporre di un data base enorme, di poter accedere ad una quantità di dati incredibile.  Con la differenza che

IL BAMBINO INTERIORE: L'IMPORTANZA DELLA NOSTRA PARTE OSCURA (seconda parte)

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. È con piacere che vado ad indicarvi come riconoscere il vostro Bambino Interiore . Qui vi do anche qualche suggerimento su come prendervene cura, allo scopo di recuperare un'importantissima e vastissima parte di noi e di allineare tra di loro Mente Conscia e Mente Subconscia. E smitizzare la nostra parte oscura dall'essere qualcosa di inarrivabile o, peggio, inavvicinabile. Per conoscere se il nostri Unihipili è un'entità femminile o maschile bisogna trovare un momento di tranquillità, nel silenzio e senza interruzioni, per pulire e meditare. Pulite per voi stessi nella maniera che sentite più vostra, recitate la Preghiera al Bambino Interiore (che troverete alla fine del post), chiedete se è una bambina o un bambino e aspettate qualche minuto. 

IL BAMBINO INTERIORE: L'IMPORTANZA DELLA NOSTRA PARTE OSCURA (prima parte).

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te. Beh...è davvero poco piacevole ritenere che il nostro Bambino Interiore , cioè la nostra Mente Subconscia (Unihipili per Ho'oponopono, mentre Uhane è la mente Conscia o Madre e Aumakua è la Mente Superconscia o Padre) sia la parte oscura di noi. Ma è stata chiamata così da molte correnti di pensiero, filosofiche e psicologiche. Possiamo meglio assumere che sia la parte "dimenticata", messa da un lato e coperta in qualche modo da astruse logiche dell'ego per spiegare le nostre azioni irrazionali e i nostri errori recidivi.  L'ego, secondo Ho'oponopono, può essere rappresentato da uno spazio virtuale, condiviso tra Mente Conscia e Mente Subconscia: è uno spazio virtuale, non rappresenta nessuna delle due menti. In questo spazio virtuale la Mente Conscia ha paura delle memorie indesiderate della Mente Subconscia e cerca, usando la propria razionalità, di esercitare un controllo (che sa già essere inutile) su ciò

LA NOSTRA "CONNESSIONE AMOREVOLE" CON LE COSE: FORSE SIAMO TUTTI SCIAMANI.

Immagine
Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te! La mia magica, super-spirituale amica Antonella ha postato su Facebook, qualche settimana fa, la sua esperienza con la lavatrice in questo periodo di lockdown più o meno coatto. Riferiva un rapporto decisamente migliorato con l'elettrodomestico in questione, che le consentiva addirittura di appaiare i calzini senza difficoltà. E imputava questa relazione ritrovata ad una cura attenta e più "presente" della lavatrice, concludendo con una considerazione sulla nostra "connessione amorevole" con le cose . Ed io non potevo non pensare alla "sedia del dr Hew Len". Per la cultura e la sapienza Huna hawaiana, da cui Ho'oponopono deriva, come per molte altre culture spirituali animiste, ogni soggetto, animato o inanimato, possiede una vita. Ma abbiamo illustri esempi occidentali che ribadiscono questo concetto di connessione amorevole con le cose . Evitando qualcosa di eccessivamente scientifico, che, per