"AMA IL TUO NEMICO"...COME RIVALUTARE LA NOSTRA MENTE CONSCIA (prima parte)

Aloha!


Ricordiamoci che i due mantra più efficaci, secondo Ho'oponopono, dei 4 conosciuti, sono:
"Ti amo" e "Grazie".

Un'altra cosa da ricordare è che le 4 frasi canoniche rappresentano ciascuna un mantra e che l'ordine in cui si possono ripetere è libero. Inoltre può essere utilizzato il numero di mantra a noi più congeniale in quel momento, cioè nel momento in cui decidiamo di ripulire le memorie, di riallineare i nostri tre Sé (Mente Conscia, Mente Subconscia e Mente Superconscia), affinché la Divina Intelligenza riempia con la sua Ispirazione il Vuoto lasciato dalle memorie ripulite. Quando lo fa, trasmuta quella parte di Mente Subconscia che contenenva le memorie dissolte e pulite e permette la soluzione del problema su tutti i piani...'na bellezza!
Basta prendersi la responsabilità, al 100%.
Ma cosa c'entra la frase:

"Ama il tuo nemico; fai del bene a coloro che ti odiano."
Gesù, secondo il Vangelo di Luca:6.

E cosa c'entra la rivalutazione o, magari proprio, la riabilitazione della nostra Mente Conscia?

Con l'avvento della psicanalisi, si è rivolto uno sguardo prima attonito e poi approfondito al subconscio, considerando finalmente che la radice e la natura della maggior parte dei nostri pensieri viene da lì. 


Solo che, essendo terreno vergine di ricerca per la neonata (ed ora adolescente) consapevolezza "occidentale", questa scoperta ha spiazzato tutti coloro che potevano avere un po' di voce in capitolo e quindi si è unanimamente deciso che sul subconscio non si poteva aver alcun tipo di controllo.
...
Avete notato come, nella nostra mentalità positivista, basata sull' <<errore di Cartesio>>, si crei subito spazio per individui o entità folli, sui quali non si può esercitare (apparentemente) nessun controllo?  E allora li si segue, perché si ha paura di loro, mentre ci si racconta un miliardo si s.......e, storielle, storielle, cosa avevate capito? Un miliardo di storielle per farsela andare bene, mentre si sta di m...a, malissimo, malissimo...adesso pulisco la bocca alla mia Ispirazione Divina. Per Lei, lì dov'è, sono solo parole; però qui è turpiloquio.
Se sappiamo almeno un po' chi è il nostro "nemico", è più facile trovare la maniera di avvicinarlo e amarlo.

Invece, dovremmo ormai sapere bene come quelle entità folli siano ben controllate da entità a vibrazione decisamente più bassa, completamente controllate dal loro subconscio in stretta alleanza con la parte conscia. È qui che si può capire quanto la pulizia delle memorie corrisponda al 100% con l'evoluzione dell'Essere Umano. Perché pulendo ogni vibrazione ha la possibilità e l'opportunità di elevarsi: ama il tuo nemico.



Per Ho'oponopono la Mente Subconscia è la sede delle memorie. La sede esclusiva delle memorie dei problemi ma anche delle memorie di esperienze ispirate (che risolvono i poblemi). Le memorie dei problemi si "autoriproducono" e si manifestano nei medesimi problemi, nelle medesime difficoltà, soprattutto perché vengono condivise, mentre le memorie dell'Ispirazione vengono condivise molto meno.

Come afferma il dr Hew Len nel suo articolo "Chi è il responsabile?", le memorie non vanno mai in vacanza, non si prendono mai una pausa. Sicuramente non per decisione autonoma, per un semplice fatto: la Mente Subconscia non è in grado di scegliere; si tratta di un semplice replicante, un registratore che ripete fedelmente, di un veicolo di informazioni. Informazioni che possono essere cambiate. 
Nel medesimo articolo, il dr Hew Len afferma testualmente, dando voce alla stessa Mente Subconscia:
<< Io sono la Mente Subconscia. Sono il magazzino di tutte le memorie
accumulate dall’inizio della creazione. Sono il luogo dove le esperienze vengono vissute come memorie ricorrenti e come Ispirazioni. Sono il luogo dove i problemi vivono come conseguenze 
delle memorie.>> 

Secondo Steven Bailey, nel libro CONOSCERE LO HUNA: <<...ciascuna delle tre menti ha una forma diversa di attività mentale: il subconscio ricorda; la mente conscia non è in grado di ricordare, ma usa la ragione per capire quello che sta succedendo; il superconscio le possiede entrambe e può creare le condizioni miglori per il tuo futuro.>>

Oh! Finalmente parliamo della nostra bistrattata Mente Conscia. Scrivo bistrattata perché, secondo la psicanalisi...non serve a nulla! Mentre sul lettino dello psicanalista tiriamo fuori tutto quello che ha riguardato genitori, fratelli, insegnanti ecc., non le viene dato nessun mezzo per operare quella che gli psicanalisti chiamano "rielaborazione". Nessun mezzo. Non si capisce da dove debba partire una rielaborazione sistematica di tutto quel materiale, salvo poi aggrapparsi alle interpretazioni sinceramente aleatorie del buon Freud. Il più delle volte pericolose installazioni inconsapevoli dello psicanalista nella ancor più inconsapevole mente dello psicanalizzato. Scrivo per esperienza personale di medico e ripulisco, ripulisco, ripulisco mentre scrivo.
Ma 'sta povera Mente Conscia a cosa serve insomma?

Serve a individuare il problema e a scegliere.

Anche a scegliere di amare il nemico.

Ha l'importantissima funzione catartica della SCELTA. Il "benedetto libero arbitrio". Ricordate? <<la mente conscia non è in grado di ricordare, ma usa la ragione per capire quello che sta succedendo>>. La funzione mentale della Mente Conscia, la ragione, serve ad individuare il problema e a scegliere in quale direzione ricercare la soluzione.
A volerla dire quasi tutta, la parte della Mente Conscia che rileva il problema attraverso la sofferenza è l'Anima. Potremmo definirla come l'insieme delle emozioni e dei sentimenti che ci portiamo dietro di generazione in generazione. Ma ne scriverò un'altra volta. L'Anima emette comunque il segnale della presenza del problema. La ragione, l'intelletto può o meno decidere di risolverlo. La direzione in cui la ragione ricercherà la soluzione, determinerà inesorabilmente la continuazione del patimento dell'Anima o finalmente la sua gioia.

Lo so che mi fermo in un punto cruciale. Ma un po' di suspence serve ogni tanto...o no?
Arriverò a spiegare quale sarà, tra gli altri, il nemico da amare.
Grazie di aver letto fin qui e a domani.

Grazie, Ti Amo. Pace dell'IO.


Commenti

Post popolari in questo blog

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (seconda parte)

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (terza parte)

RIPETERE "TI AMO": IL MANTRA PIÙ IMPORTANTE PER PULIRE CON HO'OPONOPONO