SE RIPULIAMO LE SOLITE, VECCHIE MEMORIE, IL "CAMPO" CI RICOMPENSA CON I MIRACOLI.


Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te!

Oggi scrivo di Ho'oponopono partendo da una prospettiva quantistica, o quantica, e cito il dr Joe Dispenza:
<<Per riuscire a curare la vostra vita è necessario andare oltre le memorie e le emozioni della vostra vita attuale, della vostra vita in questo momento, in modo da costruire un campo elettromagnetico (o quantico) personale.

Cioè decostruire quello che stiamo emettendo, in termini di energia, quindi pensieri, emozioni, sensazioni, sentimenti e costruirne uno nuovo, un nuovo campo elettromagnetico tutto nostro, che ci permetterà di guarire la nostra vita e di andare finalmente nella direzione della vita che intimamente desideriamo.>>
Cioè quella più vicina a ciò che siamo veramente, all'IO SONO.

Per campo elettromagnetico "tutto nostro" si intende un campo "creato da noi", scelto da noi per noi. Con tutto nostro non si intende "solo per noi". Perché è impossibile.


Il campo quantico è creato dalla mente, dalle nostre tre Menti Conscia, Subconscia e Superconscia, e dalla Mente Divina, che vengono divise nella terza dimensione dove noi viviamo, e dove, per capire le cose, dobbiamo prima dividerle per comprenderle e rimetterle insieme.
Ma la Mente è una sola e il pensiero creatore è molteplice, crea infinitamente volte e in ogni istante. Quindi, in soldoni, i nostri campi elettromagnetici formano il campo quantico globale e infatti sono in ogni istante connessi con esso, anzi interconnessi: lo formano e ne sono influenzati. Ecco perché nessuno dei nostri campi può essere "solo per noi".

Ma può essere "tutto nostro": noi possiamo scegliere la qualità delle energie che lo formano, senza lasciare che altri lo facciano per noi. In questo modo siamo in grado di guarire la nostra vita.

Possiamo decostruire il nostro attuale campo di energia e scegliere cosa salvare, quale tipo di energia tenere per costruire quello nuovo, mentre ne scegliamo anche delle nuove; oppure possiamo renderci conto che dobbiamo cambiare tutte le energie che lo compongono. Quest'ultima si presenta come un'impresa alquanto ardua, ma possibile e si può fare dolcemente, fluidamente, senza troppi scossoni.
Ho'oponopono serve proprio a questo.

Significa cambiare le informazioni con le quali abbiamo costruito il nostro attuale campo di energia, informazioni rappresentate appunto da pensieri, emozioni, sensazioni, sentimenti: l'attuale campo di energia, interagendo con il campo quantico globale, ci ha restituito la vita che ora viviamo.
Su come creiamo la materia partendo dal pensiero "in potenza" del campo quantico scriverò in un altro post.

Quando ripuliamo le memorie con Ho'oponopono, modifichiamo o addirittura cambiamo completamente (se ci serve) le informazioni che trasmettiamo al campo quantico: con Ho'oponopono trasmettiamo informazioni di "libertà", "vuoto", "Amore", "trasmutazione" e il campo quantico globale, con il quale costantemente interagiamo e che contribuiamo a formare, ci restituisce chiarezza, lucidità, saggezza.

Con le parole di Ho'oponopono "Grazie", "Ti Amo", "Mi Dispiace", "Perdonami", l'Intelligenza Divina o Mente Divina o Divinità, di cui noi siamo parte ed espressione, fa arrivare a noi l'Ispirazione Divina e la soluzione del problema.
E tanto più si rivela miracolosa questa soluzione quanto più è alta la vibrazione che il nostro campo emette.
Le vibrazioni più alte, come ci fa intendere il dr Dispenza, sono la gioia, l'apprezzamento, l'Amore, la solidarietà, la condivisione, la compassione, la gratitudine, la gioia, la Pace.

Grazie per aver letto fin qui.
Grazie, Ti Amo. Pace dell' IO SONO.  

Commenti

Post popolari in questo blog

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (seconda parte)

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (terza parte)

PRECISAZIONE SULL'USO DEGLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (seconda parte)