OGNUNO VEDE NEL MONDO CIÒ CHE PORTA NEL SUO CUORE (GOETHE): IKE, LA FREQUENZA ENERGETICA DEI NOSTRI SOGNI.



Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te!

La sapienza Huna, nel primo dei suoi 7 principi, IKE, sostiene:
IL MONDO È COME PENSI CHE SIA - tutto è sogno, i sistemi sono arbitrari.

C'è quindi, lo ammetterete, una corrispondenza totale con il pensiero espreso dal grande Johann Wolfgang von Goethe.
Mai come in questo momento, la separazione tra coloro che accettano un sistema arbitrariamente imposto, per diverse ragioni, e coloro che riacquistano la consapevolezza del "sogno" come produzione di ciascuna delle nostre realtà personali, cioè ciò che portiamo nel nostro cuore, è così netta.

Ma allora, quando possiamo condividere il nostro sogno con altre persone, visto che per noi è così importante? Condividiamo i nostri sogni quando le frequenze delle loro energie corrispondono tra di loro, a qualunque frequenza si trovino. Ovviamente, quanto è più elevata la frequenza di ciascun sogno, quanto più si avvicina all'onda cosmica dell'Energia Universale che noi chiamiamo Amore, tanto più questa condivisione porta Libertà, Gioia ed Espansione.

Sia IKE che il pensiero di Goethe, ci ricordano, come la fisica quantistica ha già abbondantemente dimostrato, che la posizione dell'osservatore è fondamentale per la creazione del mondo in cui vive. Quindi, è importante controllare in quale posizione ci troviamo, in termini di pensieri, emozioni e sensazioni e, quindi, in termini di frequenza energetica del nostro sogno, quando esprimiamo il desiderio che la nostra realtà sia differente.


IKE, in hawaiano, significa anche un'altra cosa (come accade per molti altri termini hawaiani, poiché la "magia sacra" che nascosero quando fu tentato di distruggerla, è proprio celata nel loro linguaggio): significa anche consapevolezza.

La Mente Conscia (Uhane), grazie alla consapevolezza, può contare sull'aiuto della Mente Subconscia (Unihipili) nella quale trova tutte le memorie positive, quelle che appartengono alla frequenza elevata dei nostri sogni e che fanno in modo di farci ottenere ciò che desideriamo senza sforzo: quando usiamo i programmi basati su queste memorie, usiamo proprio il "sogno ad occhi aperti" e, con pochissima fatica, creiamo delle realtà meravigliose e condivisibili. Ma qualcuno, molto furbo, ci ha detto che sognare ad occhi aperti non serve...
...così le usiamo poco, queste memorie meravigliose. E finiamo per usare di più le memorie indesiderate , che sostengono programmi inutili, se non addirittura dannosi.
La consapevolezza di IKE ci aiuta a mantenere alta la frequenza energetica dei nostri sogni. Così la mente Conscia, secondo IKE, può iniziare a ordinare alla Mente Subconscia di pulire quelle memorie indesiderate. Ciò che fa la mente Subconscia è di comunicare al Superconscio o Sé Superiore (Aumakua) che ci sono memorie indesiderate da pulire. Il Superconscio, che è la parte Divina in noi, risponde iniziando immediatamente la pulizia.

Si crea quindi un Vuoto nella Mente Subsconscia, attraverso il quale il Superconscio, fa arrivare l'Intelligenza Divina, sotto forma di Ispirazione Divina, alla Mente Conscia.
La Mente Conscia quindi riconosce questa ispirazione grazie alle memorie positive, che sono state pulite anch'esse solo negli elementi che componevano il ricordo, ma che rappresentano l'espressione subconscia della positività Divina e che contengono la giusta frequenza energetica.
Infatti, le memorie che Ho'oponopono considera positive sono le memorie delle emozioni e delle sensazioni positive, quelle felici, piene della meraviglia e della incredulità dei bambini di fronte ad una sorpresa bella e inaspettata.
Questa è la frequenza energetica migliore che possano avere i nostri sogni. Ciò che è meglio portare nel nostro cuore.

Grazie per aver letto fin qui.
Grazie, Ti Amo. Pace dell'IO SONO.

Commenti

Post popolari in questo blog

Due titoli un po' diversi...perché?

"AMA IL TUO NEMICO"...COME RIVALUTARE LA NOSTRA MENTE CONSCIA (seconda parte)

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (terza parte)