COME RECITARE LA PREGHIERA DI REALIZZAZIONE HUNA

 Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te!


Veniamo quindi al momento in cui la preghiera di realizzazione Huna viene recitata.

Ricordiamo innanzitutto l'importanza di capire che si tratta di un racconto di ciò che desideriamo vivere e provare, mentre il nostro sogno si realizza e si costruisce: un percorso che può essere, anche, costituito da alcune piccole tappe intermedie che rappresentano desideri ed emozioni che, appunto, desideriamo vivere e provare mentre raggiungiamo la nostra meta, la realizzazione della nostra preghiera.  

Ricordiamo inoltre che, prima di metterci a formulare il nostro racconto, che diventerà la nostra preghiera, è bene centrarci e pulire attraverso la Respirazione HA, la preghiera IO SONO L'IO e la Preghiera al Bambino Interiore, in modo da ricevere l'ispirazione migliore, nel vero spirito di questa preghieraOgni volta che riprendiamo la formulazione della nostra preghiera, perché abbiamo capito meglio qual è il nostro desiderio oppure perché abbiamo sentito che ci piacerebbe vivere un altro passaggio o un passaggio diverso nella realizzazione del nostro progetto (desiderio, non bisogno), centriamoci e puliamo. Ogni volta che "lavoriamo" alla nostra preghiera di realizazione, ricentriamoci e puliamo.

In questo modo, la formulazione della preghiera di realizzazione Huna diventa uno strumento per conoscere meglio noi stessi e i nostri desideri.

In Ho'oponopono non viene richiesto di credere ma di sentire. Anche nei sogni ad occhi aperti, non è necessario credere che si avvereranno. Ma è comunque bello farli, è bello sentirne le emozioni. E rappresentano uno dei momenti in cui esercitiamo più potentemente il nostro potere creativo. I sogni ad occhi apert sono preghiere e, nel linguaggio Huna, vengono chiamati proprio "immagini -preghiera".

Bene, dunque, una volta formulata la nostra preghiera di realizzazione, possiamo apprestarci a recitarla. Anche prima della recitazione, sarebbe opportuno pulire e centrarsi. A questo proposito, prima di recitare la preghiera, abbiamo l'opportunità di usare una scorciatoia. Siccome prima di formulare la preghiera e prima delle "lavorazioni" successive abbiamo sempre fatto la centratura e la pulizia, in pochi secondi antecedenti la recitazione possiamo usare delle parole il cui simbolismo richiama l'energia della procedura di centratura e pulizia. Queste parole sono, sempre nello stesso ordine:

Respirazione HA

IO SONO L'IO

Preghiera al Bambino Interiore.

Dire solo queste parole in tale sequenza, subito prima di recitare la preghiera di realizzazione Huna, equivale a centrarsi e pulire.

Eccoci arrivati alla struttura liturgica in cui si inserisce la nostra preghiera di realizzazione Huna.

Mi Dispiace, Perdonami, Grazie, Ti Amo. Pace Oltre Ogni Comprensione, Pace dell'Io. IKE, KALA, MAKIA, MANAWA. Ti ringrazio Creatore Divino, Padre, madre e Figlio in Uno; ora metto la mia immagine/le mie immagini-preghiera nelle Tue Mani, afficnhé Tu possa costruirle sul piano materiale, perché sono già realtà nel tuo piano di esistenza.

Qui inseriamo la nostra preghiera.

Ti ringrazio Creatore Divino, ora ho messo la mia immagine/le mie immagini-preghiera nelle Tue Mani, affinché tu possa costruirle sul piano materiale, perché sono già realtà sul tuo piano di esistenza. Il momento della preghiera è finito. Ed è fatto. Mi Dispiace, perdonami, Grazie, Ti Amo. Pace Oltre ogni Comprensione, Pace dell'Io.

Ripetiamo, rileggendola, questa preghiera così completa, una volta al giorno, finché ne sentiamo la necessità, sempre preceduta dalle frasi per la centratura e la pulizia. Quindi possiamo recitarla una sola volta alla settimana, sempre fino a quando ne sentiamo la necessità, anche fino alla realizzazione del nostro risultato, al raggiungimento della nostra meta. Se sentiamo di doverla modificare, controlliamo che siano sempre desideri quelli che introduciamo o modifichiamo. Mai devono essere bisogni di manipolare gli eventi. Anche perché otterremmo cose che non avremmo mai desiderato.

Sarei grata e felice se condivideste nei commenti qualche desiderio realizzato. Questi ultimi post sulla preghiera di realizzazione Huna, contrassegnati dal simbolo hawaiano del'ibisco giallo doppio, diventeranno un piccolo libro. Ma voi che leggete il mio blog saprete dove trovarli in ogni momento ;-).

Grazie per aver letto fin qui.

Ti Amo. Pace dell'Io

Commenti

Post popolari in questo blog

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (seconda parte)

RIPETERE "TI AMO": IL MANTRA PIÙ IMPORTANTE PER PULIRE CON HO'OPONOPONO

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (terza parte)