I SETTE PRINCIPI HUNA: KALA, tutto è possibile, la separazione è un'illusione.

 Aloha: riconosco la Vita e il Divino che è in Te.


KALA è quindi il secondo dei 7 principi Huna. Siginfica:tutto è collegato, tutto è possibile, la separazione è un'illusione.

Ci ricorda tre cose.

La prima è che quando puliamo per noi, lo facciamo per raggiungere quell'istante di Pace e di distacco dal problema, istante grazie al quale (pur permanendo il problema) lo sentiamo come risolvibile, anzi neanche più un problema ma una fonte di opportunità.

La seconda cosa è che, pulendo, agiamo sulle molteplici variabili del problema, variabili che non ci è dato di conoscere. E sugli infiniti e impensabili collegamenti tra noi e quelle variabili. Motivo per cui, quando arriviamo al punto in cui "sentiamo" che il problema è risolvibile, senza sapere come, inviamo questa "energia" di risoluzione a tutte le variabili, siano esse persone o cose o avvenimenti. Ed è per questo che tutto è possibile.

La terza cosa (ovviamente non le elenco in ordine di importanza, ma ho cercato do dare loro una logica) è che pulendo per noi, puliamo per ogni altro essere umano. E poiché tutto è possibile, qualosa succederà in ognuno. Ma questo per noi rimarrà un mistero e tale deve rimanere. La cosa importante per noi è la realizzazione del nostro desiderio o dei nostri desideri, direttamente collegati con la nostra realtà. Per essere tali, devono riguardare la nostra felicità, la quale è collegata alle felicità di tutti, attraverso meccanismi a noi completamente (apparentemente) ignoti.

Riconoscere i limiti della conoscenza della nostra Mente Conscia è importante tanto quanto riconoscere l'immensa saggezza e conoscenza dalla parte divina che è in noi, cioè il nostro superconscio.

KALA infatti significa anche rilassamento fisico attraverso il respiro profondo, che incamera e inmagazzina il MANA, l'energia vitale divina necessaria al processo di realizzazione dei desideri. L'energia che serve a ripulire la mente dai blocchi, dai dubbi, dai risentimenti e dai sensi di colpa: in questo modo, otteniamo un vuoto nel quale si possono realizzare quei desideri. Perché i desideri nascono nella vastità del potere della nostra mente e vengono proiettati nella vastità della Mente Cosmica, Divina, Universale dove vengono istantaneamente realizzati al livello vibrazionale: "il mondo interiore ed il mondo esterno non hanno limiti" scrive Serge Kahili King. Ma, per la loro realizzazione concreta hanno bisogno di "spazio" all'interno della mente che li ha creati, cioè la nostra: bisogna ripulire la spazzatura dei nostri pensieri e delle nostre memorie, per far sì che le nostre convinzioni vibrino alla stessa frequenza dei desideri che abbiamo espresso o anche solo pensato.

Ho'oponopono serve proprio a questo scopo: rimettere le cose al posto giusto o, meglio, al posto migliore. Per tutti.

Ecco spiegato un pochino il secondo principio Huna, KALA appunto.

Nei prossimi post, completeremo la descrizione dei primi 4 principi Huna (IKE, KALA, MAKIA, MANAWA) che serve per la preparazione alla preghiera di realizzazione Huna, da me un pochino modificata, ma sempre molto efficace.

Il mio suggerimento è di riguardare man mano i post relativi alla preghiera di realizzazione, che ho inviato e invierò, partiti
pochi giorni fa, e che hanno l'" ibisco giallo doppio" come figura, a partire da quello sul primo dei principi Huna, IKE. Questo servirà per una migliore comprensione del processo, nel quale non è nemmeno necessario credere, basta solo provare.

Grazie per aver letto fin qui.

Ti Amo. Pace dell'IO.

Commenti

Post popolari in questo blog

Due titoli un po' diversi...perché?

"AMA IL TUO NEMICO"...COME RIVALUTARE LA NOSTRA MENTE CONSCIA (seconda parte)

GLI STRUMENTI DI HO'OPONOPONO (terza parte)